PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004
Privacy Policy

Gettone di presenza dei Consiglieri comunali

29/12/20 3113 Marco • tag: indennitàamministratori

31965riunioneconsNel Consiglio Comunale del 18/12/20, su proposta della Giunta Comunale, sono state approvate le indennità di presenza dei Consiglieri Comunali. La decisione è stata di confermare anche per il 2021 gli stessi importi dell’anno 2020, che a sua volta vedeva confermati quelli degli anni precedenti.
Nel merito nulla di strano, anzi.
A colpirmi sono state le parole del Sindaco, che, nell’illustrare il punto, lo definisce un “punto politicamente irrisorio”  FONTE_YOUTUBE .
Egli prosegue dicendo che, ricordandosi del suo passato di Consigliere di opposizione ritiene “… un lavoro importante quello di Consigliere Comunale…” e che “sarebbe bello” riconoscer loro qualcosa in più, ma i “vincoli di finanza pubblica” non lo permettono.
Ora, che dire? Tutto giusto, almeno per me. Condivido appieno, a parte la definizione di “politicamente irrisorio”, forse voleva intendere “economicamente irrisorio”?.
Felice che abbia cambiato idea, e con lui anche il suo Vice, dal momento che, quando sedevano sui banchi della Minoranza, il primo presentò una mozione avente come oggetto l’azzeramento dei gettoni di presenza dei Consiglieri comunali  FONTE , ed il secondo, appoggiando la mozione, commentò così il respingimento: “PRESO ATTO dell’intervento del Consigliere Callegari il quale osserva che la somma ricavata dal taglio delle indennità potrebbe essere utilizzata per l’acquisto di beni alimentari da consegnare ai nuclei famigliari in difficoltà”  FONTE 
Cambiare idea non è di per sé cosa negativa, al contrario molti, non io, la giudicano in modo positivo; tuttavia va esplicitato di averlo fatto. Diversamente ogni opinione espressa su un qualsiasi argomento può sembrare l’unica, mentre è corretto, secondo me, far sapere ai concittadini quando un Amministratore cambia idea, soprattutto in merito a posizioni prese prima della propria elezione.
Saluti a tutti
Marco Boselli


 👓 Leggi tutto...  
                         

Indennità di carica di Sindaco ed Assessori

12/12/20 3090 Marco • tag: indennitàamministratori

10560reunion 10560reunionCon la delibera di Giunta Comunale n° 123 pubblicata ieri 11/12/2020  FONTE  , vengono confermate le indennità di funzione a Sindaco ed Assessori Comunali (rimangono le stesse oggetto della delibera 48 del 13/06/2014  FONTE  )
Anche oggi, come allora, ritengo sia doveroso da parte della comunità farsi carico di “indennizzare” chi opera, si adopera, lavora e si assume responsabilità ogni giorno a servizio della comunità stessa.
Proprio per quest’ordine di motivi ritenevo inopportuna la mozione proposta a fine 2014 dall’attuale Sindaco  FONTE ; mozione con cui veniva proposto l’azzeramento dei gettoni di presenza dei Consiglieri comunali e la riduzione del 10% delle indennità spettanti ai membri della Giunta; mozione votata dalla Minoranza di allora (ivi compreso l’attuale Vicesindaco “il quale osserva che la somma ricavata dal taglio delle indennità potrebbe essere utilizzata per l’acquisto di beni alimentari da consegnare ai nuclei famigliari in difficoltà”)  FONTE 
Nel cercare di imparare dalle recentissime riflessioni pubbliche dell’establishment locale, si potrebbe tranquillamente affermare che sul terreno della coerenza, a Ponte, la mezzanotte è stata abbondantemente sorpassata, direi che stia già albeggiando…..
Saluti a tutti.
Marco Boselli


 👓 Leggi tutto...  
                         

Indennità di funzione: la storia dei 300.000 euro degli ultimi 15 anni...

02/12/19 2429 Marino • tag: indennitàamministratori

28448indennitaevoluzione20042020 28448indennitaevoluzione20042020Scorrendo con pazienza certosina gli ottomila post della precedente piattaforma di PonteWeb (quella online dal 2004 al 2013) ho ricostruito l'andamento delle indennità di funzione percepita da sindaci e giunte negli ultimi 15 anni (tra parentesi riporto il costo totale annuo rapportato alla composizione attuale della giunta = sindaco+vice+3assessori).
Innanzitutto ho trovato un post del 2004 in cui veniva evidenziato che, appena insediata, la Giunta della prima amministrazione Spinola, aveva deliberato di dimezzare le indennità rispetto a quelle percepite dalla precedente giunta.
Queste erano le indennità, già dimezzate, in vigore dal giugno 2004:
- sindaco € 1.117,10 - vice € 223,42 - assessore € 167,56 - (22.118 €/anno)
Dal 1/1/2006 le indennità in essere furono ridotte per legge del 10%:
- sindaco € 1.005,39 - vice € 201,08 - assessore € 150,80 - (19.906 €/anno)
Dal 1/1/2012 le indennità furono ridotte per legge di un ulteriore 10%:
- sindaco € 904,85 - vice € 180,98 - assessore € 135,72 - (17.916 €/anno) e tali valori restarono in vigore fino alla fine della seconda amministrazione Spinola.
(Da rilevare che: il sindaco Spinola versò a favore dell'assistenza domiciliare tutta l'indennità dell'anno 2011. Ho poi trovato un documento del 2012 in cui il sindaco Spinola dichiarava formalmente di aver utilizzato ogni soldo ricevuto come indennità di funzione, dal 2004 alla data del documento, "a favore della comunità, quindi extra bilancio comunale per migliorie al patrimonio comunale, funzioni sociali, etc.".)­­
Con decorrenza 1/1/2015 la giunta Copelli rimodulò le indennità come segue:
- sindaco € 798,66 - vice € 319,47 - assessore € 239,60 - (22.043 €/anno)
Tali valori sono stati confermati con decorrenza 1/1/2020 dalla giunta Chiesa:
- sindaco € 798,66 - vice € 319,47 - assessore € 239,60 - (22.043 €/anno).
Per completezza occorre considerare che a fine mandato al sindaco viene liquidata una "Indennità di fine mandato" corrispondente a una mensilità per ogni 12 mesi di mandato. Sempre per completezza occorre annotare che nel mandato Copelli sono stati rimborsati al suo datore di lavoro circa 400 ore per permessi retribuiti per l'espletamento di impegni istituzionali in orario di lavoro (non ho traccia di rimborsi chiesti da Spinola e quindi presumo non ne siano mai stati chiesti).
In estrema sintesi: negli ultimi 15 anni abbiamo speso in "indennità di funzione" per sindaci e giunte circa 300.000 €: una somma che ognuno valuterà da sè se ritenerla equa/alta/bassa in rapporto ai risultati amministrativi da lui attesi.

👨
Tacito   Un vero peccato per la nostra comunità che questa piattaforma contenente un decennio di vita del paese non sia più disponibile online. O sbaglio? 03/12/19
👨
John Connor   Chi lavora deve essere pagato. Amministrare un comune non è opera di volontariato. Questo è il mio pensiero.
Detto questo ricordo che Chiesa da consigliere di minoranza chiese che venissero azzerate le indennità. Ora che è Sindaco da 6 mesi non ha ancora trovato il tempo di azzerarsi lo stipendio, probabilmente è troppo preso a rivoltare il paese.....
04/12/19
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Buone nuove per i sindaci

29/11/19 2427 Babbo Natale • tag: indennitàamministratori

Indennità minima fra 1.400 e 1.500 euro netti ai sindaci dei piccoli Comuni: con un emendamento Pd, sarà introdotta e finanziata nel decreto fiscale. Il via libera del governo alla richiesta dell'Anci (associazione dei comuni) di una indennità di dignità, per gli amministratori dei piccoli enti, è stato dato in un incontro svoltosi a Palazzo Chigi.
La misura riguarda il compenso ai sindaci dei Comuni fino a 3mila abitanti (che in Italia sono oltre 7mila): obiettivo dichiarato è riconoscere il loro ruolo e responsabilità. Che sono gli stessi dei Comuni più grandi...
Così ci informa il "Sole 24 Ore" di giovedì 28 novembre (alle pagine 1 e 3), a firma dell'ottimo Gianni Trovati.

👨
Marino   Per comune conoscenza: l’indennità di funzione del sindaco pro tempore del Comune di Ponte dell’Olio è di € 1.597,32 . La legge dispone che se il sindaco pro tempore è un lavoratore dipendente non in aspettativa, detta indennità deve essere ridotta del 50%. In questo caso però, quando il sindaco si assenta dal lavoro per motivi istituzionali, il datore di lavoro lo deve retribuire come se stesse lavorando salvo poi rivalersi sul Comune che è tenuto a rimborsarlo (retribuzione, oneri, assicurazioni, ecc,) per le ore o giornate di assenza. 30/11/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Come si cambia

27/11/19 2423 Marco • tag: indennitàamministratori

Nella precedente consigliatura si potevano ascoltare e/o leggere le seguenti frasi: “L’azzeramento dei gettoni di presenza dei Consiglieri Comunali e la riduzione del 10% delle indennità spettanti ai membri della Giunta”, destinando risorse risparmiate in “operazioni a favore di soggetti singoli / famiglie a reddito basso o nullo”. E ancora: “la diminuzione delle retribuzioni a noi spettanti, quindi un minore impegno di spesa per i costi cosiddetti “politici”, oltre a un risvolto reale concreto, avrebbe anche un’importante valenza morale e sociale, soprattutto in un momento storico in cui istituzioni e governanti richiedono continuamente sacrifici e sforzi alla popolazione”  FONTE .
La mozione fu presentata da un Consigliere del gruppo di minoranza “Tradizioni e sviluppo” e votata nella seduta del Consiglio Comunale del 24/11/2014, raccogliendo i voti favorevoli dei Consiglieri Peroni, Callegari, Reboli e Chiesa, ma venne respinta per il voto contrario dei Consiglieri di Maggioranza presenti alla seduta.
Alcuni di loro oggi hanno cambiato ruolo e concorrono a formare la maggioranza Consigliare, anzi sono 2 /5 della Giunta Comunale che ha deliberato, questa è la notizia di oggi, di confermare le indennità di 31001giuntaindennita2020 31001giuntaindennita2020funzione per sindaco e assessori identiche a quella della giunta Copelli  FONTE .
Per quel che può interessare, io ritenevo il ragionamento del tutto demagogico allora e allo stesso modo lo valuto oggi, rilevo solamente che non tutti sono rimasti sulle stesse posizioni, forse il #voltiamopagina è riferito alle convinzioni personali.
È vero che in un passato ormai remoto mi fu ricordato che “solo gli stolti non cambiano idea”, e sarà sicuramente così, però trasparenza vorrebbe che se ne spiegassero le motivazioni.
Saluti a tutti.
Marco Boselli

👨
John Connor   Cambiare idea non è certo un peccato, sicuramente in questa giunta vi sono diverse persone che nel corso del tempo hanno cambiato idea... per così dire.
Penso al Sindaco eletto in CC lo scorso giro come tesserato del PD, lasciò il partito per poi spostarsi alla Lega. Anche l’attuale capogruppo di maggioranza Maggi, dopo essere stato capogruppo con Spinola, si candidò con la lista Reboli sostenuta dal PD locale non venendo eletto ed ora si ritrova in consiglio con una lista appoggiata da Lega FI e Fratelli d’Italia....... 28/11/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

I costi della politica pontolliese: #voltiamopagina?

04/06/19 2243 Marino • tag: indennitàamministratori

Queste sono le "indennità di funzione" degli amministratori comunali in vigore nel mandato amministrativo appena concluso (valori riferiti al quinquennio): sindaco 103.825,8‬ € (comprensivo di indennità di fine mandato - il sindaco Copelli ha percepito solo 51.912,9‬ € in quanto lavoratore dipendente non in aspettativa), vicesindaco 19.168,2‬ €, ogni assessore 14.376‬ €  FONTE .
Per ogni consigliere è previsto un gettone di presenza di 7,32 €/consiglio.
21073zeroeuroNel mandato amministrativo appena concluso, Alessandro Chiesa ha rinunciato all'indennità di Consigliere comunale e si è battuto per la riduzione dei cosiddetti "costi della politica".
L' "azzeramento dei gettoni di presenza dei Consiglieri comunali e la riduzione del 10% delle indennità spettanti ai membri della Giunta" destinando le risorse risparmiate in "operazioni a favore di soggetti singoli/famiglie a reddito basso o nullo" è quello che formalmente Chiesa ha cercato (invano) di far approvare dall'Amministrazione Copelli  FONTE .
La "diminuzione delle retribuzioni a noi spettanti, quindi un minore impegno di spesa per i costi cosiddetti “politici”, oltre a un risvolto reale concreto, avrebbe anche un'importante valenza morale e sociale, soprattutto in un momento storico in cui istituzioni e governanti richiedono continuamente sacrifici e sforzi alla popolazione".
Alla bocciatura della sua proposta, Chiesa ha commentato: "...sarebbe stato un bel gesto e sarebbe costato relativamente poco a tutti noi...".


 👓 Leggi tutto...  
                         

Gettoni di presenza consiglieri comunali

23/04/16 1343 Marino • tag: indennitàamministratori

A mio parere stanno girando informazioni errate relativamente al valore del gettone di presenza spettante ai nostri amministratori. I nostri amministratori (di Ponte e di Vigolzone) hanno deliberato:
Ponte: 7,32 € a seduta (delibera 10 del 21/03/2016)
Vigolzone: 8,80 € a seduta (delibera 4 del 22/2/2016).
Però...
A fine 2015 la Corte dei Conti ha fatto chiarezza sulle modalità di calcolo di tali indennità stabilendo che per il calcolo dell'invarianza della spesa disposto dall’art. 1, comma 136, della Legge n. 56/2014, si deve fare riferimento all’indennità massima teorica prevista dal DM 119/2000, applicando la riduzione del 10% ex art. 1, comma 54, della Legge n. 266/2005. Successivamente a questa pronuncia è stato emanato il D.L.210/2015 che ripristina una precedente riduzione del 10%.
Ciò significa che il calcolo dovrebbe essere questo: 18,08 L.119/2000 - 10% L.56/2014 -10% D.L.210/2015 = 14,64 €
I Consigli comunali avrebbero quindi potuto deliberare:
Ponte: 14,64 € anziché 7,32 € ... Vigolzone: 14,64 € anziché 8,80 €.

 Fonti: Deliberazione n. 208 del 21 dicembre 2015 della Corte dei Conti  FONTE .
Nota dell'ANCI  FONTE . Delibere dei due comuni  FONTE   FONTE  


 👓 Leggi tutto...  
                         

Il consigliere Chiesa lascia alla collettività i "gettoni di presenza"

31/12/15 1148 Marino • tag: indennitàamministratori

881chiesaCon la determina 502 del 16/12/2015 vengono liquidate le indennità di presenza spettanti ai consiglieri comunali. Andando a leggere l'allegato di dettaglio ho notato che Chiesa risulta essere "assente" dal consiglio di settembre in poi, e mi sono stupito avendo certezza che non è mai mancato ad alcun consiglio  FONTE . Un altro allegato alla determina chiarisce il perché egli "apparentemente" risulta essere assente:
a decorrere da agosto 2015 il consigliere Alessandro Chiesa ha rinunciato al "gettone di presenza"  FONTE  lasciando il corrispettivo economico a disposizione dei bisogni della collettività.

👩
Anna   Fermo restando che quello di Chiesa è sicuramente un gesto che gli fa onore e da cui tutti dobbiamo prendere esempio, resta l'amarezza al pensiero di come le amministrazioni locali vengono messe sempre più in difficoltà da un governo bulimico. È un gesto bello, ma non giusto. Alessandro dovrebbe essere libero di tenere ciò che gli spetta di diritto. Buon anno ad Alessandro e a tutta la comunità. 31/12/15
👨
Marino   Mi associo agli auguri di Anna. Per dovere di cronaca, e dato che in questi giorni il confronto con Vigolzone ci sta "prendendo", riporto le indennità mensili nei due comuni: Sindaco: Ponte 799 Vigo 1.664 - Vicesindaco: Ponte 319 Vigo 333 - Assessore: Ponte 239 Vigo 125. Grazie ad Alessandro per il gesto e grazie anche a Sergio Copelli che amministra il comune con una indennità dimezzata rispetto a Vigolzone! 31/12/15
👨
Benedetto   Per una volta si è detto il "peccatore" (mi unisco ai complimenti nei suoi confronti per il bel gesto), ma non il "peccato": ci si è dimenticati di indicare l'ammontare del gettone di presenza... 31/12/15
👨
Gigetto   Faccio i complimenti ad Alessandro per il gesto considerato che in questo momento è anche disoccupato..colgo L occasione per ringraziarlo per la disponibilità che mette a favore della società calcio di Ponte..Ale ricordati la mia richiesta di farmi sapere le spese(utenze)che il Comunedi Pontedell'Olio ha sostenuto dal giorno dell apertura della palestra....considerato che ad oggi è tale quale al giorno dell apertura effettuata dalla prima amministrazione Spinola... 31/12/15
👨
Alessandro Chiesa   Grazie a tutti per le belle parole nei miei confronti, ma si è trattato solo di un piccolo gesto, che non credo possa cambiare molte cose (le cifre sono esigue: 7,32 euro a seduta).
Vi auguro un felice anno nuovo!
PS: Gigi, ti farò avere le informazioni richieste il prima possibile. 31/12/15
👨
Luca 16, 10   Chi è fedele nel poco, è fedele anche nel molto; e chi è disonesto nel poco, è disonesto anche nel molto. 31/12/15
👨👨👨👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Gettoni di presenza dei consiglieri comunali

30/07/15 948 Marino • tag: indennitàamministratori

4907okI Consiglieri comunali del comune di Bettola hanno deciso di rinunciare a percepire il "gettone di presenza" ed hanno votato all'unanimità di devolvere quanto a loro spettante agli "interventi di Bilancio relativi ai servizi sociali"  FONTE .

11873arrabbiatoSimile proposta è stata oggetto del Consiglio comunale di Ponte del 24/11/2014. Il Consiglio ha però deliberato "di non approvare la mozione presentata dal Consigliere Chiesa Alessandro ad oggetto: Rimodulazione delle indennità e dei gettoni di presenza di sindaco, vice-sindaco, assessori e consiglieri comunali e destinazione delle risorse risparmiate in favore dei soggetti singoli o famiglie in condizioni economiche gravi e/o precarie"  FONTE .

👨
Fabio   Puoi liberamente scrivere che è stata la maggioranza a votare in tal senso in quanto le opposozioni hanno votato favorevolmente la proposta di Chiesa. 30/07/15
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Gettoni di presenza dei consiglieri comunali

25/02/15 800 Marino • tag: indennitàamministratori

Nel Consiglio comunale del 24/11/2014 il consigliere Chiesa presentò una mozione con la quale proponeva la rimodulazione delle indennità e dei gettoni di presenza degli amministratori comunali e la contestuale destinazione dei risparmi ottenuti a favore dei soggetti in condizioni economiche disagiate.
Il capogruppo di Maggioranza Ratti bollò la proposta come "demagogia di bassa lega". Il consigliere Callegari replicò che la motivazione di voto era "più demagogica della proposta contenuta nella mozione". La Minoranza votò compatta per la riduzione delle indennità e per l'azzeramento dei gettoni di presenza mentre la Maggioranza votò contro e la mozione non passò  LINK .
Il 27/11/2014 con la determina 492 il funzionario incaricato liquidava ai consiglieri l'indennità di presenza relativa al periodo 01.06.2014 - 24.11.2014  LINK .
A distanza di tre mesi non ho notizia di atti con cui i consiglieri di Minoranza abbiano devoluto i propri gettoni di presenza ai servizi sociali del comune affinché essi utilizzino tali somme per i nobili fini oggetto della mozione. Potrebbero però essere state seguite altre strade che non compaiono sui documenti ufficiali. Mi piacerebbe però "sapere"... perchè vorrei poter collegare i concetti di "demagogia", "coerenza", "servizio", ecc. alle persone giuste...

👨
Matteo 6, 2-4   Quando fai l'elemosina non suonare la tromba davanti a te... ...non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo che vede nel segreto, ti ricompenserà. 25/02/15
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Indennità amministratori comunali e costi della politica locale

22/12/14 689 Marino • tag: indennitàamministratori

8832diarioCon la determina n. 536 del 19-12-2014  LINK  è stato disposto di impegnare la somma lorda di € 799,00 quale indennità di fine mandato relativa all'anno 2014 (questa indennità, unita a quelle maturate nei successivi anni, verrà pagata al Sindaco a fine mandato).
Con la determina n. 521 del 17-12-2014  LINK  è stata pagata a Piacenza Expo spa la somma lorda di € 2.531,34 quale rimborso per permessi retribuiti fruiti dal Sindaco (per l'espletamento del mandato) nel 2014  LINK .


 👓 Leggi tutto...  
                         

L'ABC della politica

10/12/14 667 Marino • tag: indennitàamministratori

Proposta: azzerare il gettone di presenza dei consiglieri comunali e ridurre del 10% le indennità della Giunta...

A) L’azione di auto-diminuzione delle retribuzioni a noi spettanti, quindi un minore impegno di spesa per i cosiddetti costi "politici", oltre a un risvolto reale concreto, avrebbe anche un’importante valenza morale e sociale, soprattutto in un momento storico in cui istituzioni e governanti richiedono continuamente sacrifici e sforzi alla popolazione.

B) Un conto è chiedere di ridurre alcuni capitoli di spesa, indirizzando maggiori risorse a favore delle categorie di cittadini in difficoltà; altra cosa è fare della demagogia di bassa lega, come se davvero di fronte ad indennità e gettoni di così modica cifra si potesse parlare di costi della politica e come se da queste voci fosse davvero possibile reperire un importo tale da porre in essere interventi concreti ed efficaci.

C) La giustificazione è più demagogica della proposta.

D) Quel che si ha da fare lo stabilisce chi ha più voti!


 👓 Leggi tutto...  
                         

Indennità amministratori comunali

26/11/14 649 Marino • tag: indennitàamministratori

17932losaicheL'attuale sindaco percepisce un'indennità mensile inferiore a quella che percepiva il precedente sindaco. L'indennità di oggi è 799€, la precedente era 905€.

Gli attuali assessori percepiscono un'indennità mensile superiore a quella che percepivano i precedenti assessori. Assessori giunta attuale 240€, assessori giunta precedente 136€.

Gli attuali consiglieri percepiscono un gettone di presenza inferiore a quello che percepivano i precedenti consiglieri. Consiglieri mandato attuale 7.32€, consiglieri mandato precedente 14.64€

Nella tabella sottostante la proiezione teorica dei valori unitari sul mandato di 5 anni.

Amm.prec.Amm.attualemoltip.Amm.prec.Amm.attuale
Sindaco904,85798,666558.81551.913
Vicesindaco180,97319,476010.85819.168
Assessori preced. 5135,7230040.716
Assessori attuale 3239,618043.128
Consiglieri prec. 1014,645007.320
Consiglieri attuale 97,3245003.294
Totale costo mandato117.709117.503


Tutti i valori sono al lordo delle imposte.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Indennità e gettoni di presenza: mozione

23/10/14 597 Marino • tag: ammcomunale indennitàamministratori

Oggetto: Rimodulazione delle indennità e dei gettoni di presenza di sindaco, vice-sindaco, assessori e consiglieri comunali e destinazione delle risorse risparmiate in favore di soggetti singoli o famiglie in condizioni economiche gravi e/o precarie.

Premesso che:
-le situazioni di disagio economico in Italia riguardano un'ingente frazione di popolazione e che, come testimoniato dai dati ISTAT aggiornati al 14 luglio 2014, la percentuale delle famiglie italiane in condizione di povertà assoluta (difficoltà a procurarsi beni di prima necessità) è passata dal 4,9% riferito all'anno 2009, al 7,9% dell'anno 2013
dato che:
-a fronte del Decreto Legge 24 aprile 2014, n. 66, recante “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale”, convertito con modificazioni dalla Legge 23 giugno 2014, n. 89, sono stati imposti agli Enti Locali tagli per 700 milioni di euro, provocando contestualmente una riduzione dell'offerta di servizi e, più frequentemente, un' incremento dell'imposizione fiscale a carico dei cittadini
-a fronte della Legge 7 aprile 2014, n. 56, recante “Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni”, mediante la quale, per il Comune di Ponte Dell'Olio, facente parte della fascia di popolazione 3000-4999 abitanti, si è disposta la riduzione del numero di amministratori da 17 a 13
visto che:
-i trasferimenti statali erogati all'Ente comunale, secondo quanto riportato dal Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti pubblici (www.siope.it, sito istituito dalla Banca d'Italia), ammontanti rispettivamente a 844.000 euro nell'esercizio 2009, hanno visto il proprio progressivo ridursi fino alla cifra di 244.000 euro, stanziata nel Bilancio di Previsione 2014
-la pressione fiscale locale, a seguito soprattutto dei suddetti tagli, è aumentata nel corso degli anni, rispettivamente:
a. addizionale comunale IRPEF, dallo 0,2% dell'anno 2010 e precedenti, a 0,4% nel 2011 e allo 0,6%, con soglia di esenzione fino a 10.000 euro nel 2012 e attualmente in vigore
b. introduzione della TASI, anno 2014, sulle abitazione principali, con aliquota deliberata all' 1x1000
c. aumento dello 0,8 x 1000, anno 2014, (aliquota di partenza 9 x 1000) dell'IMU sul tutte le abitazioni non rientranti nel concetto di “abitazione principale e relative pertinenze”
-nonostante la riduzione del numero di amministratori eletti, il totale dell'esborso per indennità e gettoni di presenza è rimasto invariato rispetto al periodo antecedente la riforma Delrio
considerato che:
-attraverso un azzeramento dei gettoni di presenza dei Consiglieri comunali, attualmente corrispondente a 7,32 euro, e a una riduzione del 10% delle indennità dei membri della Giunta sarebbe possibile reperire una cifra attorno 2.800 euro annui
-seppure il recupero di risorse sia di lieve entità, è comunque possibile utilizzare tale risparmio in operazioni a favore di soggetti singoli/famiglie a reddito basso o nullo, destinandolo alle voci “Contributi economici a minori e famiglie”, “Fornitura gratuita libri scuola” e/o “Esonero pagamento mensa scolastica”
-l'azione di auto-diminuzione delle retribuzioni a noi spettanti, quindi un minore impegno di spesa per i costi cosiddetti “politici”, oltre a un risvolto reale concreto, avrebbe anche un'importante valenza morale e sociale, soprattutto in un momento storico in cui istituzioni e governanti richiedono continuamente sacrifici e sforzi alla popolazione
10271chiesaSI APPROVA:
-l'azzeramento dei gettoni di presenza dei Consiglieri comunali e la riduzione del 10% delle indennità spettanti ai membri della Giunta
-la destinazione delle risorse risparmiate, parzialmente o interamente, a una o più delle voci sopracitate
Alessandro Chiesa


 👓 Leggi tutto...  
                         

Aumentano le tasse locali? E i consiglieri si azzerano l'indennità!

20/10/14 589 Marino • tag: ammcomunale indennitàamministratori

30322okContestualmente all'aumento delle tasse locali, il Consiglio comunale di Lugagnano, ha deliberato l'eliminazione dell'indennità di presenza dei suoi 8 consiglieri comunali.

Ancor prima che un atto di opportunità politica,
un atto di buon senso?


 👓 Leggi tutto...  
                         

Compenso amministratori: confronto con i comuni dell'Unione Alta Valnure

10/08/14 436 Marino • tag: ammcomunale indennitàamministratori

Il Consiglieri comunali di Ponte (Ratti, Bernardi, Lucini, Spelta, Bulfari, Reboli, Chiesa, Peroni, Callegari) ricevono, per ogni seduta di Consiglio a cui partecipano, un gettone di presenza di € 7,32: una somma inferiore rispetto a quella che si sono assegnati i colleghi consiglieri degli altri Comuni dell'Unione Alta Valnure.

Ecco la tabella che riassume le indennità mensili di Sindaco e Assessori e i gettoni di presenza nei comuni dell'Unione Alta Valnure:
24008ok

PonteBettolaFariniFerriere
Sindaco798,661044,43723,00?
Vicesindaco319,47188,00289,20?
Assessore239,60188,00108,46?
Gettone di presenza7,3214,6410,84?


Qui sotto una stima del costo di mandato.

Ponte: 118.000 € = (65 mesi x 798.66 + 60 mesi x (319.47 + 239.60 + 239.60 + 239.60 ) + (50 consigli x 9 consiglieri x 7,32)
Ponte: costo per residente 24 € = (118.000 : 4.876)

Bettola: 104.000 € = (65 mesi x 1.044,43 + 60 mesi x (188,00 + 188,00 + 188,00) + (50 consigli x 3 consiglieri x 14,64)
Bettola: costo per residente 36 € = (104.000 : 2.920)

Farini: 87.000 € = (65 mesi x 723,00 + 60 mesi x (289,20 + 108,46 + 108,46 + 108,46) + (50 consigli x 5 consiglieri x 10,84)
Farini: costo per residente 64 € (87.000 : 1.358)

Nel costo di mandato non ho considerato i costi dovuti per "Rimborso ai datori di lavoro per Permessi retribuiti agli Amministratori" e per "Rimborso spese".

Non ho riportato i dati di Ferriere perché non sono riuscito a reperirli.

In questo post  LINK  il confronto con Vigolzone, San Giorgio e Podenzano.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Compenso amministratori

25/06/14 343 Marino • tag: ammcomunale indennitàamministratori

Il Consiglio comunale ha deliberato i compensi per gli amministratori comunali  LINK :
- Sindaco indennità mensile € 798,66 (Copelli)
- Vice Sindaco indennità mensile € 319,47 (Trioli)
- Assessore indennità mensile € 239.6 (Paraboschi, Marenghi, Ventura)
- Totale indennità mensili (798,66+319,47+239,6x3)= € 1.836,93
- Consigliere Comunale € 7,32 gettone di presenza (Ratti, Bernardi, Lucini, Spelta, Bulfari, Reboli, Chiesa, Peroni, Callegari)
per un costo annuo di circa € 22.701,96 (12 mesi x 1.836,93 + 10 consigli x 9 consiglieri x 7,32).

I compensi della precedente amministrazione erano i seguenti:
- Sindaco indennità mensile € 904,85 (Spinola)
- Vice Sindaco indennità mensile € 180,97 (Rossi)
- Assessore indennità mensile € 135,72 (Ambri, Carini, Devoti, Taschieri, Veluti)
Totale indennità mensili (904,85+180,97+135,72x5)= € 1.764,42
- Consigliere Comunale € 14.64 gettone di presenza (Maggi, Marceddu, Mazzocchi, Merli, Rimondi, Valla, Pellati, Bolledi, Anselmi, Caravaggi)
per un costo annuo di circa € 22.637,04 (12 mesi x 1.764,42 + 10 consigli x 10 consiglieri x 14,64).

La riduzione del numero di amministratori eletti (da 17 a 13) non ha prodotto benefici economici.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Anselmi, Maggi, Mazzocchi, Pellati, Rimondi, Valla donano il loro gettone di presenza ai Comuni sardi alluvionati

04/02/14 105 Marino • tag: indennitàamministratori

Nella seduta dell'11/12/2013 il Consiglio comunale all'unanimità (erano presenti: Spinola, Rossi, Carini, Devoti, Veluti, Taschieri, Maggi, Mazzocchi, Rimondi, Valla, Pellati, Anselmi) ha deliberato di devolvere il gettone di presenza dei consiglieri a favore dei Comuni sardi alluvionati.
Ieri è stata pubblicata la determina di pagamento per un valore totale lordo di 87.84 euro. Siccome il consigliere percepisce un gettone di presenza di 14.64 euro lordi a seduta, significa che solo 6 consiglieri hanno contribuito.
La spiegazione c'è...
- i consiglieri semplici percepiscono il gettone di presenza
- il sindaco e gli assessori percepiscono una indennità di carica.
Il contributo per i Comuni terremotati è stato trattenuto solo ai consiglieri e non al sindaco e agli assessori.
Chi fosse stato presente al Consiglio comunale avrebbe potuto capire che tutti i partecipanti al Consiglio avrebbero donato quel piccolissimo contributo. E dalla lettura di Libertà anche il cittadino avrebbe potuto pensare che tutti i componenti del Consiglio comunale si fossero impegnati a donare un piccolo contributo. Invece, a onore loro, solo Anselmi, Maggi, Mazzocchi, Pellati, Rimondi, Valla hanno contribuito a questo nobile atto.

Da Libertà del 21/12/2013: "I consiglieri comunali di Pontedellolio rinunciano al gettone di presenza e lo donano alle popolazioni delle zone della Sardegna devastate dal maltempo. La proposta, presentata nell'ultima seduta, è stata accettata da tutti i consiglieri".

PS: nel caso in cui ciò che ho scritto sopra non fosse corretto, oppure avessi interpretato male qualcosa, sarò ben lieto di rettificare, integrare, ecc.


 👓 Leggi tutto...  
                         
Pagina 1 di 1