Ponte dell'Olio

dal 2004 online
19/08/22
Marino
3861

Gli asili nido saranno gratuiti per i Comuni montani

Il Presidente della Regione ER ha comunicato l’obiettivo di rendere gratuita la frequenza dei nidi situati nei comuni montanti entro il 2025.
Questa notizia mi fa ricordare quattro fatti.
1) Ponte dell’Olio fa parte di un’Unione denominata: “Unione MONTANA Alta Val Nure”
2) Nel 2015 Ponte dell'Olio è stato riclassificato in zona altimetrica 3 (zona collinare interna) e quindi ha perso la classifica di Comune montano e, a causa di questa riclassificazione, da quell’anno i terreni agricoli pontolliesi non beneficiano più di esenzioni e riduzioni sull'IMU, così come il Comune non beneficia più dei contributi stanziati per le zone montane.
3) In quel periodo l’allora Consigliere di minoranza Chiesa dichiarò: "Non è assolutamente possibile che da un momento all'altro due zone svantaggiate come Castione e Montesanto diventino pianeggianti e il Comune "non montano". Ho presentato questa interpellanza anche perché ritengo che non si debbano considerare importanti gli agricoltori e i coltivatori solo in campagna elettorale. Ora io vi chiedo di tenere il fiato sul collo alle varie istituzioni, compresi i parlamentari e i consiglieri regionali piacentini, che competenti li sono.. o almeno, dovrebbero esserlo".
4) Nel 2019 il Consigliere diventa Sindaco e quindi è investito dell’autorità che gli permette di passare dalle parole ai fatti senza alcuna mediazione, attività che ritengo/spero abbia “coltivato” in questi tre anni di consigliatura.
Ciò premesso, oggi, con la novità del “nido gratuito” a chi risiede nei comuni montani, diventa più che mai necessario perseguire l’obiettivo di rimettere in discussione la classificazione del nostro Comune.



 👓 Leggi tutto...  
  
19/08/22
Marino
3860

Quando anche a Ponte dell’Olio ?

1830472036colonninaricarica1830472036colonninaricaricaDue colonnine per la ricarica contemporanea di quattro automezzi elettrici sono entrate in funzione a Cortemaggiore. Si tratta di stazioni che permettono la ricarica in un tempo di circa 20 minuti in funzione del caricatore a bordo, della capacità della batteria e della sua temperatura. L’impianto è stato voluto dalla Giunta di Cortemaggiore che lo ha ottenuto a costo zero per le casse comunali.
Quando anche Ponte dell’Olio potrà offrire questo servizio ?
Nel frattempo il servizio è disponibile a Vigolzone e a Bettola e anche a: Alseno, Bersano, Besenzone, Bobbio, Cadeo, Caorso, Castel San Giovanni, Castelvetro, Chiaravalle, Fiorenzuola, Fontana Fredda, Gossolengo, Gragnano, Lugagnano, Lusurasco, Monticelli, Morfasso, Nibbiano, Ottone, Piacenza, Pontenure, Rivergaro, Roveleto, Rustigazzo, Saliceto, San Giorgio, San Michele, Sarmato, Trevozzo, Vernasca, Vigoleno, Villanova  FONTE 



 👓 Leggi tutto...  
  

👪 Ultimi commenti

⛯⛭

📰 News dalla provincia

18/08/22
Marino
3859

Asili nido più moderni e più capienti

436955416nido436955416nidoSono state pubblicate le graduatorie PNRR relative ai finanziamenti per migliorare l’offerta, in quantità e/o in qualità, di asili nido e scuole per l’infanzia.
Sono in graduatoria i Comuni di:
- Alta Val Tidone: € 714.480 (riqualificazione)
- Cadeo: € 2.000.000 (riconversione)
- Caorso: € 900.000 (ampliamento)
- Carpaneto: € 211.550 (riqualificazione)
- Castelvetro: € 1.000.000 (ampliamento)
- Cortemaggiore: € 3.950.220 (nuova costruzione)
- Fiorenzuola: € 1.300.000 (nuova costruzione)
- Piacenza: € 1.253.633 (demolizione e ricostruzione)
- Rottofreno: € 1.387.084 (demolizione e ricostruzione)
- Sarmato: € 2.000.000 (ampliamento)
- Vernasca: € 40.000 (riqualificazione)
 FONTE 
Il Comune di Ponte dell’Olio non ha partecipato a questo bando.



 👓 Leggi tutto...  
  
17/08/22
Marino
3858

I progetti vanno attuati, non solo annunciati

1862743409pisolo🆘 Nei prossimi mesi è previsto un significativo innalzamento delle spese che le famiglie dovranno sostenere per vivere, e di conseguenza ci si aspetta un incremento del numero di famiglie che faticheranno ad arrivare a fine mese.
Tra le azioni che le Amministrazioni locali possono mettere in atto per aiutare queste famiglie vi è il Baratto amministrativo, la modalità prevista dal D.Lgs.50/2016 per pagare le tasse locali (TARI, IMU, ecc.).
Il Baratto amministrativo si concretizza scambiando tasse locali con l’esecuzione di interventi utili alla collettività (pulizia e manutenzione di: aree verdi urbane, aiuole, parchi, giardini, ecc.; pulizia di: strade e piazze urbane, aree a uso pubblico, altre aree pubbliche.; ecc.)
Per non dimenticare...
✅ Il 02/02/2016 l’Amministrazione Copelli annuncia e approva l’avvio dell’iter per l’attivazione del Baratto amministrativo accogliendo una Mozione presentata dal consigliere di minoranza Chiesa  FONTE .
✅ Ma… per i successivi tre anni tutto resta lettera morta.
✅ A maggio 2019 viene eletta l’Amministrazione Chiesa… che parte bene: il 27/12/2019 viene annunciato e approvato il Regolamento del Baratto amministrativo  FONTE 
✅ Ma... per i successivi due anni e mezzo tutto resta lettera morta. Perché ?
✅ Perché ad oggi la Giunta non ha ancora individuato le aree del territorio comunale oggetto degli interventi e non ha ancora stabilito l’ammontare delle agevolazioni concedibili.
---------
🆘 Nei prossimi mesi è previsto un significativo innalzamento delle spese che le famiglie dovranno sostenere per vivere e di conseguenza ci si aspetta un incremento del numero di famiglie che faranno fatica ad arrivare a fine mese.
Uno strumento che permetta di pagare i tributi locali con il lavoro non solo è opportuno, ma è anche NECESSARIO.



 👓 Leggi tutto...  
  
17/08/22
Marino
3857

RdC e convenienze politiche ?

31208705801dubbioLibertà ci informa che da sei mesi, a Gragnano, un gruppo di persone che beneficiano del reddito di cittadinanza, stanno svolgendo lavori utili alla collettività.
In questi sei mesi: hanno tenuto compagnia alle persone sole o anziane accompagnandole, per conto del Comune, a fare spese, commissioni e passeggiate; hanno catalogato gli atti amministrativi del Comune; hanno pulito e riordinato i giochi esterni alla scuola; hanno svolto manutenzioni ai beni comunali, ecc.
Far lavorare per il Comune chi beneficia del Reddito di Cittadinanza è quindi possibile anche in un un comune di 4.500 residenti!
Basta volerlo.
Gragnano ne è la prova provata !



 👓 Leggi tutto...  
  
14/08/22
Marino
3856

Quanto costa riscaldare gli edifici pubblici comunali?

1000110728gaspagamentiGFM20221000110728gaspagamentiGFM2022La tabella che allego ci aiuta ad osservare con trasparenza l’attività dell’amministrazione comunale in riferimento ai pagamenti effettuati per riscaldare gli edifici pubblici comunali.
Tenendo presenti: le tipologie degli ambienti elencati, il tipo di attività che vi si svolge e le persone che mediamente vi sostano (in numero e tempo), ognuno di noi ha la possibilità di meglio calibrare la propria opinione in merito.



 👓 Leggi tutto...  
  
13/08/22
Marino
3855

Qualità dell'aria a Ponte dell'Olio

1529801182pontesulnureecentralina1529801182pontesulnureecentralinaIl primo luglio di un anno fa, il Sindaco dichiarava a Libertà l’intenzione di installare una centralina di monitoraggio della qualità dell'aria (“...è nostra intenzione munirci di uno strumento di questo tipo; se Arpae non accetterà la nostra richiesta provvederemo a dotarci comunque di un rilevatore per tenere sott’occhio la situazione”).
----
Dopo aver visto e ascoltato questo frammento del TGR-ER  FONTE  sorge spontanea una domanda: a che punto è l’adozione della centralina di monitoraggio continuo dell’inquinamento ambientale ?



 👓 Leggi tutto...  
  
12/08/22
Marino
3854

Perché la Giunta non “mette al lavoro” chi prende il Reddito di Cittadinanza ?

125725967701dubbioIl quotidiano nazionale Il Giorno ci informa che “Codogno mette al lavoro i percettori del reddito di cittadinanza.
Nell’articolo si legge che sono 110 i percettori di reddito di cittadinanza ai quali verrà chiesto di effettuare lavori per la comunità (per non meno di otto ore settimanali, aumentabili fino a un massimo di sedici ore).
L’articolo evidenzia anche che chi non aderirà al progetto, rischia di perdere il bonus mensile percepito.
 FONTE 



 👓 Leggi tutto...  
  
11/08/22
Midispiace
3853

Piazza delle Fornaci Ponte dell'Olio

Piazza delle Fornaci può essere considerata il salottino buono di Ponte dell'olio. Peccato che a rovinare il tutto ci hanno pensato le giostre e lAmministrazione Comunale che hanno trasformato il salotto in baraccopoli. E dire che l'anno scorso sono state raccolte più di 150 firme contrarie alle giostre in piazza...penso che saranno 150 voti in meno per la destra di Ponte.



 👓 Leggi tutto...  
  
11/08/22
Marino
3852

Caorso realizza la mensa, ma non è questa la notizia

1470878829pisoloLibertà di oggi ci informa che Caorso, partecipando al bando PNRR (quello per i “paesi del terzo mondo”) ha ricevuto 400mila euro per la realizzazione di una mensa nelle sue scuole elementari.
Ma non è questa la notizia che mi ha colpito.
Quello che suggerisce una riflessione è la dichiarazione del Sindaco di Caorso: “In questo modo riusciamo a dare risposta a quelle che sono un'esigenza e una necessità, considerato che da settembre TUTTE le classi adotteranno il TEMPO PIENO”.
A Ponte dell’Olio NESSUNA classe offre l’opportunità del tempo pieno.
Un’ulteriore riflessione andrebbe fatta anche sul numero di ragazzi in età scolastica nei due comuni:
- Caorso ha 219 ragazzi da 6 a 10 anni su 4.689 residenti
- Ponte dell’Olio ha 166 ragazzi da 6 a 10 anni su 4. 601 residenti
Anche questa è una chiara indicazione di quale potrebbe essere il futuro dei due paesi !
Ci va bene così ???



 👓 Leggi tutto...  
  
Pagina 1 di 379
 ⏩ 
Privacy Policy e Disclaimer