PONTEWEB

Ponte dell'Olio

17.10

  Che tempo farà...   meteo

Previsione meteo - www.3bmeteo.com/
30/04

Nuvole all'orizzonte... il Cloud

838756286mondo_connessoOgni Comune italiano è incentivato (con finanziamenti PNRR) a migrare le proprie basi dati e le proprie applicazioni nel Cloud (*).
Per i comuni da 2501 fino a 5.000 abitanti il finanziamento PNRR va da un minimo di 23.500 euro per il “Trasferimento in sicurezza dell’infrastruttura IT” di 10 servizi, ad un massimo di 65.897 euro per l’ “Aggiornamento in sicurezza di applicazioni in Cloud” di 13 servizi  FONTE 
Inoltre, per migliorare l'esperienza digitale dei cittadini e il loro rapporto con l’ente comunale quando ricercano informazioni, richiedono una prestazione o effettuano un adempimento, il PNRR finanzia due pacchetti  FONTE :
- il “pacchetto cittadino informato”, finalizzato all'aggiornamento del proprio sito internet al miglior stato dell’arte oggi disponibile
- il “pacchetto cittadino attivo”, finalizzato a rendere più facile al cittadino la fruizione dei servizi online.
Il risultato è quello di mettere a disposizione siti standard e servizi progettati con interfacce coerenti, fruibili e accessibili a tutti i cittadini così come predisposte dal progetto Designers Italia  FONTE 
Per sfruttare l’occasione, i Comuni devono semplicemente chiedere l’erogazione dei fondi e impegnarsi a raggiungere i risultati oggetto di contributo.
E’ indubbio che la maggioranza dei cittadini è pronta a cogliere queste opportunità, lo saranno anche coloro che amministrano la cosa pubblica ?
---
(*) Cosa è il Cloud ? Leggilo qui  FONTE 



 👓 Leggi tutto...  
  
29/04

Quale è lo stato di conservazione dell'amianto che ancora è sui tetti degli edifici pontolliesi ?

2106888732amianto 2106888732amiantoSono trascorsi 10 anni dal censimento sullo stato di conservazione delle coperture contenenti amianto , censimento disposto dalla seconda Amministrazione Spinola  FONTE  , censimento che aveva generato l’avvio di significativi interventi di manutenzione/rimozione.
Osservando e parlando con i concittadini, ad oggi sembrerebbe esservi ancora presenza di materiali contenenti amianto su edifici artigianali, civili, rurali-agricoli, tettoie, ecc.
Dieci anni fa queste coperture erano state valutate in buon stato di conservazione, ma oggi? E’ dal 1992 che l’utilizzo dell’amianto è vietato, oggi queste coperture hanno quindi non meno di 30 anni di vita e quindi di fisiologico decadimento.
 Il lasso di tempo trascorso dalla precedente valutazione suggerirebbe l’aggiornamento qualitativo del censimento.  
-----
Questa una sintesi dell’articolo pubblicato ieri da Libertà a firma Simona Segalini.
La strage silenziosa dell’amianto … Una strage consumata nel silenzio, ma sempre una strage … i casi di mesotelioma maligno riconducibili all’esposizione all’amianto rilevati a Piacenza dal 1996 al 2021 sono 274. La quasi totalità dei casi equivale ad altrettanti decessi. Sempre fatale, e rapidissima, è infatti l’evoluzione della malattia … Gli investimenti del Pnrr sono l’occasione per recuperare il tempo perduto.



 👓 Leggi tutto...  
  
20/04

Riassumendo...

837190366pnrrPer favorire la ripresa economica nel nostro territorio, la Giunta ha individuato i seguenti ambiti di intervento:
1) Agorà fornaci: Recupero e rifunzionalizzazione delle antiche Fornaci da calce, valore 1.600.000 € (Bando PNRR M1C3 – 2.1 Attrattività dei borghi storici - “Tra gli interventi spiccano il recupero della parte seminterrata, in cui sono presenti le bocche e binari originali, il recupero del percorso aereo attorno alle torri che regalano una vista panoramica, e la chiusura delle parti tra le due torri per proteggere i locali dalle intemperie. «Un vero e proprio polo multiservizi nel centro di Pontedellolio - spiega il sindaco - con servizi che riguardano la cultura, con biblioteca, centro aggregativo ed educativo, sportelli sociali, rassegne ed eventi, ma anche il turismo e lo sport. Verrà realizzata la Casa del ciclista per attivare il turismo delle ciclovie»”)  FONTE 
2) Rigenerazione urbana: Riqualificazione aree verdi e parchi pubblici, valore 1.000.000 € (Bando Rigenerazione urbana – Riqualificazione e rifunzionalizzazione dei: giardini pubblici di via Veneto, di Piazza degli Alpini e del Parco comunale; realizzazione di un “Bosco sensoriale” accanto all’Area Camper)  FONTE 
3) Arena Valnure: Ampliamento e adeguamento impiantistico del polo sportivo, valore 700.000 € (Bando PNRR M5C2 – 3.1 Sport e inclusione sociale – Realizzazione di un campo coperto per il gioco del padel, di uno spazio per lo sgambamento cani e di strutture sportive outdoor come percorsi per bicicletta, skaterboard e pattini (area pump track))  FONTE 
4) ExMunicipio: La Giunta sta inoltre valutando di concorrere a un bando PNRR con un progetto del valore di circa 100mila euro finalizzato alla sistemazione di alcuni spazi e locali dell'ex Municipio.



 👓 Leggi tutto...  
  
16/04/22

Piazza degli Alpini: le scelte della Giunta

1703259789pnrrprogettopiazzaalpini 1703259789pnrrprogettopiazzaalpiniOsservando il progetto di rifunzionalizzazione di Piazza degli Alpini si rilevano due interessanti scelte logistiche:
- la scelta di dimezzare i posti di parcheggio (che passano da da 40 a 21)
- la seduta semicircolare (senza schienale) a ravvicinato contatto con i gas di scarico delle auto quando esse fanno manovra per uscire dagli stalli di sosta.



 👓 Leggi tutto...  
  
15/04/22

Riqualificazione Giardini pubblici

829895895pnrrgiardini 829895895pnrrgiardiniLa Giunta ha approvato lo studio di fattibilità tecnico ed economico relativo al Progetto integrato per lavori di rifunzionalizzazione dei Giardini pubblici al fine di migliorare la qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale  FONTE   FONTE   FONTE 



 👓 Leggi tutto...  
  
13/04/22

Bosco sensoriale

1856064175pnrrboscosensoriale 1856064175pnrrboscosensorialeLa Giunta ha approvato lo studio di fattibilità tecnico ed economico relativo al Progetto integrato per lavori di realizzazione di un Bosco sensoriale accanto all’area camper al fine di migliorare la qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale
 FONTE   FONTE   FONTE 



 👓 Leggi tutto...  
  
13/04/22

Riqualificazione Piazza degli Alpini

1418077985pnrrprogettopiazzaalpini 1418077985pnrrprogettopiazzaalpiniLa Giunta ha approvato lo studio di fattibilità tecnica ed economica relativo al Progetto integrato per lavori di rifunzionalizzazione di Piazza degli Alpini al fine di migliorarne la qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale  FONTE   FONTE   FONTE 

👨
Marco   E’ evidente che il discorso parcheggi a servizio del commercio in centro storico, e non solo quelli, non sono considerati una criticità. Negli anni precedenti la sensazione era diversa.
Ci resta solamente la speranza PNRR.
Saluti e buona Pasqua a tutti.
Cittadino n. 2348 16/04/22
👨


 👓 Leggi tutto...  
  
04/04/22

Un’occasione da non perdere

1878557949unanuovaalbaUno degli obiettivi significativi che alcune Amministrazioni comunali dovrebbero perseguire è rappresentato dalla riduzione del “ritardo digitale” che esse hanno rispetto ad altre Amministrazioni locali più dinamiche ed evolute. Alle Amministrazioni digitalmente meno evolute viene in aiuto il PNRR che ha previsto appositi ingenti fondi proprio per facilitare la transizione digitale.
Sono disponibili quasi 3 miliardi di euro  FONTE :
285milioni di euro per adottare il Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID e della Carta d'Identità Elettronica CIE, al fine di offrire al cittadino un accesso sicuro, veloce ed omogeneo ai servizi online
750milioni di euro per l’adozione dell’applicazione IO quale principale punto di contatto tra Enti e cittadini per la fruizione dei servizi pubblici digitali. L’applicazione IO permette alle PA di raccogliere tutti i servizi, le comunicazioni e i relativi documenti in un unico luogo e di interfacciarsi in modo semplice, rapido e sicuro con i cittadini
613milioni di euro per migliorare l'esperienza dei servizi pubblici digitali definendo e promuovendo l’adozione di modelli collaudati e riutilizzabili per la creazione di siti internet e l’erogazione di servizi pubblici digitali
245milioni di euro per implementare la Piattaforma delle notifiche digitali degli atti pubblici, l’infrastruttura che le PA utilizzeranno per la notificazione di atti amministrativi a valore legale verso persone fisiche e giuridiche, contribuendo ad una riduzione di costi e tempo per cittadini ed enti. Questo al fine di abbattere le spese vive legate all’attuale processo di notifica (stampa cartacea e spedizione degli atti), anche in caso di inadempimento da parte del cittadino. La certezza delle notifiche, inoltre, consente di ridurre una cospicua parte del contenzioso e i relativi costi di gestione
un miliardo di euro per la migrazione al Cloud al fine di  migliorare la qualità dei servizi erogati e la sicurezza di servizi e processi raggiungendo anche risparmi significativi, trasparenza sui costi e sull’utilizzo dei servizi, agilità e scalabilità nella gestione delle infrastrutture, miglioramento dell’efficienza energetica delle infrastrutture della PA e maggiore sostenibilità ambientale grazie alla dismissione dei data center meno efficienti.



 👓 Leggi tutto...  
  
30/03/22

C’è chi vola troppo alto e c’è chi vola troppo basso

684097813ipLa Provincia di Piacenza ha reso noto l’elenco dei progetti candidati dai comuni piacentini ai finanziamenti del PNRR  FONTE 
L’elenco semplificato dei progetti è consultabile qui  FONTE . Suggerisco di scorrere i titoli dei progetti: si potranno trarre preziose indicazioni su quale sia la “scala dei valori”, le priorità, la vivacità e la creatività delle varie Amministrazioni.



 👓 Leggi tutto...  
  
10/03/22

Bando dei Borghi

Bedonia ex equo in testa alla graduatoria con Grizzana Morandi (entrambe hanno ottenuto 78 punti): poi la giuria ha scelto come vincitrice la località bolognese. Berceto al terzo posto (con 77 punti). La classifica delle dieci migliori proposte, dalle quali la giunta dell'Emilia Romagna ha indicato quella che concorrerà alla definizione del Borgo pilota da presentare al Ministero della Cultura, vede le due località parmensi sui due gradini più bassi del podio. Insomma, i 20 milioni in palio sfuggono per un pelo.
Al netto della soddisfazione per aver sfiorato la vittoria, la posizione del sindaco di Bedonia è nota da tempo. Gianpaolo Serpagli, infatti, aveva già criticato la misura perché a suo dire era meglio distribuire le risorse in modo più capillare. "Sono due anni - dice oggi - che lavoriamo a progetti innovativi che, se compresi dalla commissione giudicante, potevano avere un ottimo punteggio. E così è stato: la commissione tecnica ci ha premiato facendoci arrivare ex equo con Grizzana Morandi. Dopodiché, ha giudicato vincitore il progetto del comune bolognese. Resta sicuramente l'amaro in bocca. Ma significa che il percorso intrapreso su progetti che non si limitano a restauri, ristrutturazioni o infrastrutture inutili, è il cammino corretto".
Continua il sindaco: "Ogni nostra azione amministrativa ha all'origine una domanda: questo progetto porta nuovi residenti a Bedonia? Se la risposta è affermativa si va avanti, altrimenti ci fermiamo. Continueremo a partecipare ai prossimi bandi per rendere il paese attrattivo non solo per lo svago e le vacanze, ma anche e soprattutto per accogliere nuovi cittadini. Solo così si può combattere lo spopolamento, solo così si risponde allo spirito del Pnnr. Detto ciò, si poteva costruire meglio il bando della Linea A. So che la Regione e l'assessore alla cultura e paesaggio Mauro Felicori si erano spesi per migliorarlo, ma non sono stati ascoltati dal governo. Una più equa distribuzione delle risorse su più comuni ci avrebbe soddisfatto. Così come una divisione 50-50 tra noi e Grizzana Morandi. Mi auguro ora che la giunta e il presidente Bonaccini, con cui in questi giorni abbiamo simpaticamente discusso, rivolga il suo sguardo anche verso l'Emilia Occidentale. Ringrazio i professionisti, i volontari, i responsabili di associazioni e gli imprenditori che hanno dedicato diverse ore a elaborare il progetto Future Tradizioni-Cultura del territorio e tecnologia diffusa nel borgo storico di Bedonia, che tiene insieme tutte le esigenze del nostro paese".
E Berceto? "Arrivare secondi vuol dire non arrivare primi - commenta il primo cittadino Luigi Lucchi, che ha proposto il progetto Berceto Borgo Francigeno -. Il finanziamento sul Pnrr Borghi era per un unico progetto per ogni Regione, quindi nessun premio di consolazione. Se avessimo vinto, le ricadute sarebbero state fortissime e veloci su tutte le Terre Alte. Ci può essere delusione e scoramento, ma sono sentimenti che un sindaco deve superare. Resta il fatto che siamo riusciti a presentare un progetto bellissimo, vagliato su scala regionale da qualificati gruppi di valutazione. Non è mai semplice, in pochi giorni e con la nostra macchina amministrativa, riuscire in queste imprese. Auspico che la Regione e le istituzioni tengano conto di questo nostro successo. Il mondo, forse, non finisce oggi".
(dalla "Gazzetta di Parma" di giovedì 10 marzo, articolo di Monica Rossi a pag. 23)

10/03/22 MattiaPascal Commenta Permalink 3690



 👓 Leggi tutto...  
  
Pagina 1 di 3
 ⏩ 
Privacy Policy e Disclaimer