Ponte dell'Olio

dal 2004 online
Risultati per: riscaldamento.
Torna a 🏠
14/08/22
Marino
3856

Quanto costa riscaldare gli edifici pubblici comunali?

453986242gaspagamentiGFM2022 La tabella che allego ci aiuta ad osservare con trasparenza l’attività dell’amministrazione comunale in riferimento ai pagamenti effettuati per riscaldare gli edifici pubblici comunali.
Tenendo presenti: le tipologie degli ambienti elencati, il tipo di attività che vi si svolge e le persone che mediamente vi sostano (in numero e tempo), ognuno di noi ha la possibilità di meglio calibrare la propria opinione in merito.


 👓 Leggi tutto...  
  
09/06/22
Marino
3773

La Regione finanzia il campo da padel

1068649405campodapadel La Regione finanzia il progetto “Sporting Valley: infrastrutture di rete per lo sport in Val Nure” (Ponte dell'Olio+Bettola+Farini+Ferriere) ((che prevede, per Ponte dell'Olio, un contributo di 75.000 euro ndr)).
Così ci informa Libertà  FONTE 
------
Il progetto pontolliese prevede una spesa totale di 200.000 euro  FONTE  al fine di realizzare le seguenti opere:
- efficientamento energetico del Palazzetto dello sport (sostituzione lampade, separazione per aree del sistema di riscaldamento)
- palazzina per il gioco del padel chiusa anche sui lati ma con possibilità di apertura estiva per ottenere una giusta compenetrazione tra esterno ed interno. E' prevista anche una misurata parete di arrampicata artificiale sulla parte nord e sedute sul lato lungo a sud, in previsione di trasformare la struttura in spazio collettivo. Questa nuova struttura sarà collegata alla palestra/palazzetto attraverso un percorso coperto che permetterà l’utilizzo degli spogliatoi esistenti. A questi link la planimetria  FONTE  e il disegno della palazzina per il padel  FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
  
01/06/22
Marino
3764

Gianluca Micconi confermato nel Consiglio di Amministrazione di Iren SpA

1676924130micconiIl nostro concittadino Gianluca Micconi, è stato riconfermato quale rappresentante del Comune di Piacenza nel Consiglio di Amministrazione di Iren SpA per il triennio 2022-2024.
La nomina verrà formalizzata nell’assemblea ordinaria degli azionisti IREN, in agenda il 21 giugno 2022  FONTE 
Una prestigiosa riconferma che permetterà a Gianluca Micconi di condividere la “guida” di un Gruppo attivo nei settori dell’energia elettrica, del gas, dell'energia termica per teleriscaldamento, della gestione dei servizi idrici integrati, dei servizi ambientali e dei servizi tecnologici. Il Gruppo opera in un bacino multiregionale con oltre 8.600 dipendenti, un portafoglio di circa 2 milioni di clienti nel settore energetico, circa 2,8 milioni di abitanti serviti nel ciclo idrico integrato e oltre 3,1 milioni di abitanti nel ciclo ambientale  FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
  
22/03/22
MattiaPascal
3700

Risparmiare l'acqua

"Avere nuovi invasi può essere una strategia da percorrere in futuro. Il riscaldamento globale farà aumentare le temperature e l'acqua sarà sempre più preziosa. Ne consumeremo di più. Costruire nuovi invasi sarà una strategia che bisognerà valutare. Anche il dove andrà scelto con cura. Ci sono tanti vincoli. Posti per grandi dighe non ne restano molti in Italia. Le nuove tecnologie permettono di ottenere piccoli invasi agricoli così da avere riserve locali d'acqua per l'estate".
E' quanto afferma il meteorologo Luca Mercalli su "Libertà" di domenica 20 marzo (intervistato da Anna Anselmi a pag. 19).


 👓 Leggi tutto...  
  
06/02/22
Marino
3643

Anche Gossolengo pensa alla “palestra”

114386783giovanipean L’intenzione della Giunta è quella di realizzare, nella zona retrostante le scuole elementari, una “palestrina”: una tensostruttura, collegata direttamente all’edificio scolastico, che potrebbe consentire così di evitare l’uso promiscuo del vicino palazzetto dello sport (quest’ultimo resterebbe così a disposizione esclusiva delle società).
Ma la Giunta pensa anche di chiedere contributi PNRR per efficientare energeticamente gli edifici scolastici (sostituzione dell’impianto di riscaldamento, creazione di “cappotto” termico esterno per evitare dispersioni di calore, posa di nuovi infissi, sostituzione dei pannelli fotovoltaici con nuovi pannelli più performanti che consentano di risparmiare ancora di più) e per creare nuovi spazi per ospitare laboratori che oggi sono situati nel seminterrato.
Da Libertà a firma Cristian Brusamonti.


 👓 Leggi tutto...  
  
27/01/22
Marino
3628

Centro servizi nelle Fornaci, il Comune progetta il recupero dell’intero complesso monumentale

60515696fornaci La Giunta, con l’atto n.8 del 25/01/2022, ha deliberato l'avvio di un progetto del valore di 1.600.000 euro, da finanziarsi con fondi PNRR, finalizzato al completamento delle exFornaci  FONTE 
Così ne scrive Libertà per la firma di _NP:
Il complesso monumentale delle antiche fornaci potrebbe diventare centro polifunzionale e il territorio pontolliese un eco-museo. Il Comune parteciperà infatti al bando del ministero della cultura legato al Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) denominato “Attrattività dei borghi storici” rivolto ai Comuni con popolazione inferiore ai 5mila abitanti in cui sia presente un borgo storico finanziando progettualità di rigenerazione culturale e sociale e che prevede la distribuzione di contributi a fondo perduto fino a 1.600.000 euro.
«La giunta comunale - spiega il sindaco Alessandro Chiesa - ha deliberato l’avvio delle procedure per la stesura del progetto che avrà l’obiettivo di rendere le Fornaci un centro strategico del paese unitamente al borgo grazie alla integrale ristrutturazione e recupero di tutto il plesso e all’attivazione di una serie di servizi che vanno dal settore culturale al sociale, turistico e commerciale ed enogastronomico, oltre ad una parte per il supporto alle piccole attività locali con spazi di lavoro condivisi a basso costo. Il progetto è molto ambizioso e punta a rilanciare il territorio a 360 gradi, di renderlo un eco-museo, non uno spazio fisico dove si concentrano una serie di beni, ma in cui tutto il territorio diventa un’esposizione di varia natura». Si intende così proseguire nella riqualificazione del complesso, già iniziata negli anni passati, con un progetto di valorizzazione ad ampio spettro del tessuto socio-economico, culturale ed ambientale di Pontedellolio. « Il progetto è in fase di studio - dice l’assessora ai lavori pubblici Daria Mizzi - e lo scopo sarà quello di recuperare il complesso delle Fornaci nella parte ancora non ristrutturata. Una delle tre fornaci in particolare è ancora intonsa rispetto al passato, oltre al percorso pedonale che le collega e alla parte seminterrata che a livello architettonico è interessante perché ospita le bocche di carico del materiale, quindi manufatti interessanti per il museo. Inoltre, con la copertura e l’installazione dell’impianto di riscaldamento potranno avere destinazione pubblica e quindi utilizzate dalla collettività » .



 👓 Leggi tutto...  
  
08/03/21
Matusalemme
3200

Dolce amarcord

In qualche negozio di ferramenta m'è capitato di vedere che la sua intelaiatura di legno sopravvive anche oggi, in versioni ammodernate e fredde, a riscaldamento elettrico. Ma il vecchio "prete" della mia lontana fanciullezza è ormai soltanto un ricordo. Come l'accogliente indimenticabile soporifero tepore, odoroso di bosco e di legna bruciata, che d'inverno, nella mia gelida cameretta che non godeva il privilegio di una stufa, lo strano apparecchio ogni sera sapeva trasmettere magicamente alle lenzuola del mio lettino.
Per i più giovani che non sapessero di che cosa si tratta dirò che il "prete" (in parmigiano pret) era un particolare scaldaletto costituito da un curioso traliccio di legno. Quand'ero bambino, a guardarlo, mi faceva venire in mente la sagoma di un sognato slittino da usare su quella neve che, se non era già caduta, non si sarebbe fatta aspettare. La sua forma oblunga somigliava davvero a quella di una piccola slitta. I suoi pàttini paralleli e ricurvi, congiunti alle estremità, consentivano di farlo scivolare senza troppa fatica tra le lenzuola sotto la coperta. Come faceva mia madre, che ogni sera d'inverno veniva ad infilarlo nel mio lettino e a posare al suo interno, sulla sua base piatta rivestita di lamiera, la padelletta piena di braci.
La parola "prete" in questo curioso significato metaforico e scherzoso di "scaldaletto", è conosciuta in gran parte dei dialetti dell'Italia settentrionale, ma si spinge anche in Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo, e forte di un così ampio e concorde appoggio dialettale, è entrata da tempo anche in italiano.
(dalla "Gazzetta di Parma" di sabato 6 marzo, articolo di Giovanni Petrolini a pag. 34)


 👓 Leggi tutto...  
  
02/09/20
PonteWeb
2894

Apertura scuole: medie, elementari, infanzia (3)

1175399029scuolalavagnaAltre attività che vedono il coinvolgimento del Comune.
Sanificazione
- redazione dei protocolli (modalità, frequenza, ecc.) di sanificazione dei vari ambienti
- periodica pulizia e sanificazione dei sistemi di riscaldamento o raffreddamento, soprattutto ove prevedano circolazione di aria
- aerazione ed igiene degli spogliatoi del personale
- aerazione forzata degli ambienti in cui venissero utilizzati ozonizzatori
Palestre
- formalizzare la pulizia e l’igienizzazione delle palestre (campo, spogliatoi, ...) da parte delle società sportive in orario extrascolastico
- concordare con le società che utilizzano locali scolastici (es.palestre) le modalità per il controllo e l’approvvigionamento del materiale igienico-sanitario
- richiedere alle società sportive che nell’eventuale organizzazione di eventi o gare siano assicurate le misure di distanziamento e assicurato il presidio degli accessi da parte di personale formato.
 Fonte: documenti vari emessi dalle autorità Nazionali e Regionali  


 👓 Leggi tutto...  
  
19/01/19
Marino
2048

Atti vandalici: i genitori vigilino

1861760974libertaattivandalici Così Libertà sintetizza la posizione del Consiglio comunale in merito agli episodi di atti vandalici avvenuti sul territorio (distruzione di parte della staccionata del cavalcavia di via Acerbi, danneggiamento del riscaldamento del palazzetto dello sport, forzatura porte scuola media, danneggiamenti della sede del municipio, ecc.). Un virgolettato testimonia più estesamente il pensiero del Consiglio comunale: "Il Comune può mettere in campo tutti gli strumenti possibili a prevenzione, ma se le famiglie non controllano i propri figli, liberi di muoversi indisturbati giorno e notte, tutta la nostra attività viene vanificata. Trovo vergognoso che per la pigrizia di qualche genitore la comunità debba sobbarcarsi dei costi derivanti dalle loro azioni".
Immediatamente dopo il giornalista riporta un altro virgolettato con il quale gli amministratori comunali evidenziano un altro grave disagio sociale: "negli ultimi mesi le richieste di aiuto nel nostro comune per casi di maltrattamenti in famiglia sono aumentati".
Le due notizie, lette così vicine (ma perchè anche dette così vicine), fanno notare un passaggio non pubblicamente approfondito dai consiglieri comunali, e cioè quale potrebbe essere l'eventuale correlazione tra i due fatti: l'aumento delle "richieste di aiuto per maltrattamenti in famiglia" e l'aumento degli "atti vandalici da parte di minori". L'approfondimento del rapporto tra questi due disagi sociali potrebbe far emergere che per "qualche genitore" non sia un problema di "pigrizia"?

A proposito di "pigrizia", come potrebbe essere definita l'inerzia della Consulta per i minori che, per quanto a mia conoscenza, è da quattro anni che non viene più convocata?
Art. 3 – Compiti e attività della Consulta per i minori
- Analizzare il grado di benessere dei minori sul territorio comunale, anche attraverso azioni di monitoraggio quantitativo e qualitativo
- Individuare le principali criticità di ogni fascia d’età
- Identificare gli obiettivi educativi comuni a cui ispirare le rispettive attività
- Informarsi reciprocamente riguardo alle azioni programmate da ognuno e ricercarne il coordinamento
- Organizzare iniziative congiunte tra più componenti della Consulta, finalizzate al raggiungimento degli obiettivi educativi comuni
- Avanzare proposte all’Amministrazione Comunale riguardo all’allocazione delle risorse di bilancio destinate alle politiche giovanili.
Ne abbiamo parlato qui  FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
  
21/12/18
Marino
2029

Ponte dell'Olio: comune montano o comune di pianura?

Oggi leggo che il nostro comune è escluso dalle agevolazioni relative alla raccolta funghi perchè siamo cosiderati comune di montagna ( FONTE   FONTE ). Però siamo di pianura quando c'è da ripartire le risorse per la manutenzione dei territori di montagna! 406826414fusionesinoE ritorniamo di montagna quando c'è da pagare la tassa di bonifica! Ma ritorniamo comune di pianura quando viene vietato l'utilizzo della legna per il riscaldamento! E questi sono solo i casi che mi vengono in mente a caldo. Sorridere o piangere?


 👓 Leggi tutto...  
  
Pagina 1 di 2
 ⏩ 
Privacy Policy e Disclaimer